jr-logo-ssi-top
left_top_news_media

Sea Shepherd Newsrss_icon_20

Stampa E-mail
Domenica 05 Giugno 2011 23:06

Inseguimento Ravvicinato di Tonniere lungo il Confine della Morte di Gheddafi

Click to view larger mapClick to view larger mapQuesta mattina, la Steve Irwin ha individuato cinque pescherecci Francesi che si apprestavano a lasciare il porto di Malta a gran velocità dirette verso le acque Libiche. Una delle imbarcazioni, la Sainte Sophie Francois 2, non ha ottenuto nessuna quota di pesca al tonno per il 2011 e perciò non può prendere parte a nessuna operazione.

L'International Commission for the Conservation of Atlantic Tuna (ICCAT) conferma che la Sainte Sophie Francois 2 ha recentemente lasciato il porto di Malta pur non avendo alcun diritto legale per trasportare reti quest'anno.

Dopo aver lasciato Malta dall'incirca un'ora, le quattro tonniere con le quote concesse hanno disattivato il Sistema d'Identificazione automatico (AIS) sebbene sia proibito e sono quindi scomparse dai radar.

La Steve Irwin ha fatto alzare in volo il suo elticottero per perlustrare l'area e ha così individuato la Sainte Sophie Francois 2. Poco dopo che l'elicottero lo ha sorvolato, il peschereccio ha disattivato il sistema AIS, cambiato rotta e ha cominciato a dirigersi verso le acque della Tunisia.

Le altre quattro imbarcazioni, la Jean Marie Christian 6, Jean Marie Christian 7, Sainte Sophie 3 e la Cisberlande 5 hanno tutte quante ottenuto per quest'anno delle quote per la pesca del tonno rosso ma attualmente la loro posizione è sconosciuta. 

La Brigitte Bardot si trova in acque libiche alla ricerca di attività illegali di pesca al tonno rosso.

Il Capitano Lockhart Maclean riferisce che Sea Shepherd Conservation Society è costantemente in contatto con le forze NATO per tenerle informate sui propri movimenti e aggiornare sia l'ICCAT che la Commissione sulla Pesca dell'Unione Europea. 

Le navi di Sea Shepherd stanno perlustrando le acque della costa Libica alla ricerca di eventuali attività illegali di pesca al tonno rosso condotte da pescatori che cercano di trarre vantaggio dalla zona di guerra per catturare questa specie ad alto rischio estinzione. La pesca al tonno rosso è proibita in queste acque in base alle normaitve ICCAT e dell' Unione Europea.

 

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2017 Sea Shepherd Global
Hosting and other web services donated by Telemar Spa