jr-logo-ssi-top
left_top_news_media

Commentary and Editorial

rss_icon_14Get RSS for this page now!  Sign up via My Sea Shepherd

Stampa E-mail
Sabato 05 Settembre 2015 12:51

Pagare il prezzo più alto per la difesa del pianeta

Commento di Gary Stokes, Coordinatore Nazionale di Sea Shepherd Asia

imgdonnasssinataGerlie Menchie Alpajora è stata assassinata davanti ai suoi due giovani figli per la sua battaglia condotta contro la pesca illegale, non segnalata e non regolamentata. Il 29 luglio 2015, una o più persone armate sono entrate nell'abitazione della signora Gerlie Menchie Alpajora a Sagñay, nella provincia di Camarines Sur delle Filippine. A sangue freddo, è stata assassinata davanti ai suoi due giovani figli con un colpo d'arma da fuoco infertole alla testa. È morta all'istante. Su un rapporto della polizia sull'omicidio di Gerlie si legge, "Dopo un'attenta analisi delle circostanze, l'uccisione di Gerlie Menchie Alpajora è risultata profondamente connessa con il suo lavoro, in particolar modo con le attività da lei operate al fine di arginare la pesca illegale praticata nella sua zona."
Gerlie Alpajora lavorava come segretaria dell'Associazione Pescatori di Tonno del Sagñay ed è stata una convinta sostenitrice della lotta contro la "pesca illegale, non segnalata e non regolamentata" (INN). Gerlie si occupava di supervisionare le licenze, le registrazioni e i controlli effettuati sulle operazioni di scarico del redditizio tonno albacora. Nelle settimane precenti il suo omicidio, Gerlie aveva ricevuto minaccie di morte dalla famiglia di un pescatore arrestato con l'accusa di aver praticato pesca INN. L'arresto è stato effettuato sulla base di prove fornite da Gerlie.


La pesca INN è classificato come uno dei crimini internazionali più redditizi, insieme al traffico di droga, di armi, al commercio di specie selvatiche e al traffico di esseri umani. E come tale, attira l'interesse di alcune delle più note organizzazioni criminali al mondo.
Con la riduzione delle risorse alimentari saldamente presente nelle discussioni delle Nazioni Unite e a livelli nazionali, la guerra contro la pesca INN è iniziata in tutto il mondo.
Nel giugno 2014 l'Unione EUropea ha ammonito le Filippine con un "cartellino giallo" per la mancata lotta contro la pesca INN. Il cartellino giallo precede le sanzioni commerciali, che vedrebbero l'UE chiudere l'accesso ai propri mercati per il pesce che proviene dalle Filippine.
L'UE è il più grande importatore mondiale di pesce. Nel 2013 l'UE ha importato dalle Filippine pescato per un valore pari a 165 milioni di euro. Come risultato dell'ammonizione da "cartellino giallo", il governo delle Filippine ha attuato una serie di riforme per migliorare la governance in materia di pesca, operando con il sostegno delle ONG.
L'Ufficio della Pesca e delle Risorse Acquatiche (Bureau of Fisheries and Aquatic Resources, BFAR) nelle Filippine ha iniziato a istruire un numero maggiore di ispettori della pesca, ha acquistato sistemi di sicurezza e sta cercando di installare attrezzature di monitoraggio delle imbarcazioni. Gerlie lavorara in una di queste iniziative, reprimendo le attività di pesca INN che affligeva la regione che lei chiamava casa. Le iniziative hanno dato i loro frutti, e l'UE ha recentemente annunciato la rimozione del cartellino giallo.
Noi di Sea Shepherd porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia di Gerlie Menchie Alpajora, in modo particolare ai suoi due giovani figli. Lei ha combatutto per ciò che era giusto e per rendere il mondo un posto migliore per i propri figli.
Abbiamo contattato la Polizia Nazionale Filippina che ha attualmente un'indagine in corso per trovare l'assassino, o gli assassini, e assicurarli alla giustizia. Seguiremo il caso e pubblicheremo aggiornamenti.

Traduzione a cura di Giovanni Nuccio

 

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2017 Sea Shepherd Global
Hosting and other web services donated by EStreet